Cronaca Italiana
mercoledì, 30 Ottobre 2013

Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro

di Tiziano Marino
Il sindaco Luigi De Magistris: "Verrà tolto solo dopo la sua liberazione"
attivista - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Attivisti - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Striscione per Cristian D'Alessandro - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Attivisti, Luigi De Magistris - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Attivisti - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro attivista - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Raffaella Ruggiero, Aristide D'Alessandro - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Striscione per Cristian D'Alessandro - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Luigi De Magistris - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Attivisti - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Raffaella Ruggiero, Aristide D'Alessandro, Attivisti, Luigi De Magistris - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro attivista - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro Striscione per Cristian D'Alessandro - Napoli - 29-10-2013 - Striscione sulla facciata del Comune per Cristian D’Alessandro
NAPOLI - Uno striscione per Cristian D'Alessandro, l'attivista di Greenpeace arrestato dalle autorità russe, è stato affisso sulla facciata di Palazzo San Giacomo, sede del Comune di Napoli.

Un atto di protesta per chiedere la liberazione del giovane napoletano, detenuto in Russia dallo scorso 18 settembre in seguito ad una protesta pacifica nella acque del mar Artico. Ad esporlo, il sindaco Luigi De Magistris assieme alla famiglia D'Alessandro e ad una rappresentanza di Greenpeace.

"Cristian è uno di noi, è un napoletano, condividiamo le sue idee e le sue battaglie - ha dichiarato il primo cittadino partenopeo - Lo striscione sarà tolto solo quando Cristian verrà liberato".

Ultime in Cronaca Italiana
News correlate
Per continuare a navigare sul sito, in seguito al nuovo regolamento sulla privacy (GDPR), ti chiediamo di consentire l'uso di cookie e tecnologie similari, al fine di personalizzare la tua user experience. Visita la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più.