Cronaca Italiana
mercoledì, 11 Dicembre 2013

L’Italia risponde alla crisi con il Movimento dei Forconi

di Marcello Puddu
Alfano sugli agenti: "E' sempre accaduto di relazionarsi coi manifestanti"
Dopo la manifestazione di protesta organizzata contro la classe politica che aveva bloccato ieri Genova, occupando i binari della stazione di Brignole e l'accesso alla sopraelevata, i manifestanti del movimento dei Forconi hanno ripreso la loro protesta per le vie del capoluogo ligure.

Come in Liguria anche in molte altre città d'Italia si sono dipanati numerosi cortei, con frange più violente che hanno portato la situazione al limite, fino ad arrivare alla guerriglia vera e propria. Più violenti gli scontri di Torino dove davanti al palazzo della Regione c'è stato lo scontro più acceso, con lacrimogeni e lanci di proiettili improvvisati.

Questi giorni verranno anche ricordati per il gesto delle forze dell'ordine di smettere i caschi, da alcuni visto come un segno di sottomissione nei confronti dei manifestanti, ma anche di solidarietà. Per fare chiarezza è intervenuto Angelino Alfano: "Quando si sono accorti di avere davanti un pezzo del corteo che si era staccato dagli oltranzisti ed era lì pacificamente, si sono relazionati con i manifestanti. È sempre accaduto che vi fosse una relazione con i manifestanti pacifici e ciò non è da confondere con altri tipi di strumentalizzazioni che si è tentato di mettere in campo in queste ore. Gli uomini in divisa proteggono le istituzioni e la legalità e le istituzioni non si toccano".

Ultime in Cronaca Italiana
News correlate