Cinema e TV
lunedì, 16 Dicembre 2013

James Cameron girerà  in Nuova Zelanda i tre sequel di Avatar

di Francesca Scorcucchi
Grazie agli sgravi fiscali il regista risparmierà un quarto del budget
LOS ANGELES - James Cameron ha annunciato in una conferenza stampa con il primo ministro neozelandese John Key che la 20th Century Fox ha deciso di girare i tre sequel di Avatar proprio nella terra dei Kiwi e che i film usciranno ciascuno a distanza di un anno, a partire dal dicembre 2016.

L'investimento previsto è di oltre 400 milioni di dollari ma, grazie a un accordo con il governo della Nuova Zelanda, che prevede l'utilizzo di personale locale e una filmato promozionale che riguardi il Paese inserito nei DVD, riceveranno un rimborso fiscale pari al 25 per cento.

Il ministro dello Sviluppo Economico Steven Joyce si è dichiarato entusiasta dell'idea: "I sequel di Avatar forniranno centinaia di posti di lavoro e migliaia di ore e saranno un impulso per l'intera l'economia cinematografica", così come il produttore Jon Landau e il co-presidente della Fox
Paul Hanneman: "La Nuova Zelanda offre un supporto senza precedenti per film di questo genere."

Cameron utilizzerà, come già nel primo episodio, la compagnia di effetti speciali digitali Weta Digital, creata dal regista di Lo Hobbit e il Signore degli Anelli, Peter Jackson.

Il primo episodio di Avatar, uscito nel 2009, ha incassato quasi tre miliardi di dollari e ha ricevuto ben tre premi Oscar

Ultime in Cinema e TV
News correlate