Cronaca estera
sabato, 1 Febbraio 2014

“Non riesco a crederci”: Amanda Knox a Good Morning America

di Marcello Puddu
"E' come se un treno mi avesse investito", ha dichiarato la giovane
Mentre Raffaele Sollecito veniva portato alla questura di Udine, Amanda Knox dall'altra parte del globo concedeva un'intervista esclusiva al programma televisivo americano Good Morning America.

"Quando ho sentito la lettura della sentenza non riuscivo a crederci" ha dichiarato la giovane, che il processo d'appello ha giudicato colpevole dell'omicidio di Meredith Kercher insieme a Raffaele Sollecito, "è stato come se un treno mi avesse investito. Proprio non me lo aspettavo".

Amanda Knox, che nell'intervista ha sfoggiato un nuovo look, con i capelli più corti, ha attaccato il sistema giudiziario italiano: "Mi aspettavo molto di più: mi avevano già riconosciuta innocente. Non tornerò in Italia, non di mia spontanea volontà: lotterò fino alla fina per la mia innocenza. Questa sentenza non è giusta, non è leale".

Amanda ha aggiunto di aver fatto pervenire una lettera alla sorella di Meredith Kercher: "Voglio che loro sappiano che io comprendo quanto per loro sia difficile, che anche loro sono parte di questa storia infinita" ma sembra che la sorella di Meredith non abbia ancora letto la lettera.

Ultime in Cronaca estera
News correlate