Musica
lunedì, 12 Maggio 2014

I Take That tentano di evadere le tasse: multa salatissima

di Tiziano Marino
Avrebbero cercato di allestire uno schema per frodare il fisco
LONDRA - Negli anni '90 erano una delle boyband di maggior successo. Di tempo ne è passato, ma oggi i Take That riescono ancora a far parlare molto di sé. E non solo per la loro musica.

Colpa di Gary Barlow, Mark Owen e Howard Donald, che avrebbero cercato di allestire un piano per riuscire a non pagare tutte le tasse dovute. Il fisco li ha beccati e ora i tre saranno costretti a pagare una multa salatissima: 20 milioni di sterline ovvero 25 milioni di dollari.

Nella sostanza dei fatti, i tre avrebbero deciso di investire nella Icebreaker Management, una società che permette agevolazioni fiscali per particolari attività di business. In particolare, Barlow, Owen e Donald sarebbero riusciti a ottenere illegalmente queste agevolazioni su un investimento totale di 63 milioni di sterline, tutti soldi provenienti dalle vendite di cd e biglietti per i concerti della band nel corso degli anni di attività artistica.

  1. Jenny
    Maggio 12, 2014 alle 16:48

    ha detto:

    Innanzitutto prima di scrivere certi articoli informatevi bene, I Take That esistono ancora e sono più forti che mai. Hanno fatto diversi sold out tour negli stadi dal 2006 a oggi (nel 2011 con Robbie Williams). Stanno preparando un nuovo album che, secondo le voci, uscirà verso la fine dell’anno, e faranno un tour l’anno prossimo. ESISTONO ECCOME! :)

Ultime in Musica
News correlate