Gossip
sabato, 28 Giugno 2014

Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani

di Massimo Rosi
La vedova Gucci a spasso con il suo pappagallo
Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani Patrizia Reggiani - Milano - 27-06-2014 - Rio de Janeiro? No, Milano. Con Patrizia Reggiani
MILANO - Sembrano le strade di Rio de Janeiro, ma sono quelle di Milano. A dare vita alla - povera - illusione è Patrizia Reggiani, la vedova Gucci condannata a 26 anni perchè riconosciuta mandante dell'omicidio del marito Maurizio, ucciso da tre colpi di pistola in via Palestro a Milano, il 27 marzo del 1995.

Complice il suo inseparabile pappagallo sulla spalla, e un look decisamente floreale a partire dalla camicetta e dalla borsa, la Reggiani ha passeggiato con camminata lenta e distesa nel quadrilatero della moda milanese, tornato a essere la sua dimensione ideale dopo l'affidamento ai servizi sociali.

Recentemente la Reggiani aveva dichiato a Repubblica di voler rientrare a lavorare per la maison Gucci: "Ora voglio vivere come una donna normale. Vorrei tanto rientrare in Gucci, mi sento ancora una Gucci, la più Gucci di tutti", ma per ora sarà ancora legata alla gioielleria Bozart, dove la donna andrà ogni giorno per tre anni per scontare la pena residua.

Ultime in Gossip
News correlate
Per continuare a navigare sul sito, in seguito al nuovo regolamento sulla privacy (GDPR), ti chiediamo di consentire l'uso di cookie e tecnologie similari, al fine di personalizzare la tua user experience. Visita la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più.