Cinema e TV
giovedì, 12 Marzo 2015

Going Clear, il docufilm che spaventa Scientology

di Tiziano Marino
Gibney presenta Hubbard come un violento e parla del legame della chiesa con Hollywood.
LOS ANGELES - Da qualche ora a questa parte a Hollywood non si parla d'altro. Il prossimo 13 marzo negli Stati Uniti uscirà Going Clear: Scientology, Hollywood and the Prison of Belief, il nuovo documentario di Alex Gibney che ripercorre la storia dell'organizzazione fondata da L. Ron Hubbard e che presenta lo scrittore di fantascienza come un violento e un traffichino che è sempre riuscito ad avere donazioni ed esenzioni dalle tasse.

Oggi a capo della chiesa c'è David Miscavige, che pare costringa i suoi discepoli in situazioni molto simili a quelle del film La Scelta di Sophie del 1982 con Meryl Streep. Il documentario toglie il velo anche sui legami dell'organizzazione religiosa con il mondo di Hollywood e con il suo più illustre rappresentante Tom Cruise.

Dopo The Master, con Joaquin Phoenix e il compianto Philip Seymour Hoffman, un'altra pellicola torna a far tremare quella che in molti considerano l'organizzazione religiosa più potente e controversa al mondo.

Ultime in Cinema e TV
News correlate