Gossip
venerdì, 20 Marzo 2015

La figlia di Blake Lively e Ryan Reynolds si chiama… James

di Maria Laura Ramello
A quanto pare James era un nome unisex all'inizio del XX secolo.
LOS ANGELES - James. Si, avete capito bene: Giacomo, è questo il nome che Blake Lively e Ryan Reynolds hanno scelto per la loro primogenita.

Dopo mesi di ipotesi (alcuni erano sicuri che la piccola si chiamasse Violet, tanto che Reynolds aveva dovuto smentire in maniera ufficiale con un secco "no, non è quello il nome e non ho idea da dove sia saltato fuori") il nome è stato finalmente svelato, e ha lasciato un po' interdetti.

Parlando alla NBC Reynolds ha confermato: "Si chiama James, Non volevo che fosse comunicato ai media perché, come si sa, le bambine si trasformano presto in ragazzine adolescenti e talvolta le adolescenti decidono di fare delle rierche e potrebbero urlare 'Perché l'hai fatto?' "

Ma James non è il primo nome "particolare" scelto dalle star per i propri figli. Zoe Saldana, ha chiamato i due gemelli Cy Aridio e Bowie Ezio, ma particolarmente originale è stata anche Alicia Keys, con i suoi Egypt e soprattutto Genesis; poetici Brad Pitt e Angelina Jolie con la primogenita Shiloh Nouvelle, metereopatica Christina Aguilera con la piccola Summer Rain, geografica Kim Kardashian, mamma di North West. Decisamente preso da manie di grandezza Michael Jackson, con Prince Michael I e II, morigerata Cher con la sua Chastity, ora maschio e Chaz.

Curiosi i nome scelti da Bob Geldof per le sue figlie: Fifi Trixiebelle, Pixie e la compianta Peaches Honeyblossom, un trio davanti a cui perfino Scout e Tallulah Bell, nome di due delle tre figlie di Demi Moore e Bruce Willis, sembrano scelte sobrie e convenzionali. La salutista Gwyneth Paltrow non avrebbe potuto dare alla propria figlia un nome più green di Apple, mela, mentre Rob Morrow ha espresso la sua fiducia nel futuro chiamando la figlia Tu: nome e cognome, TuMorrow, cioè domani.

Nicolas Cage, ultra-fan di Superman, ha omaggiato il suo eroe chiamando il figlio Kal-El, vero nome del supereroe, mentre  Ashlee Simpson pensava sicuramente ai pericoli della giungla metropolitana quando ha scelto per il figlio il nome di Bronx Mowgli. Ma se pensate che i nomi strani siano appannaggio di Hollywood, vi sbagliate di grosso: i fashionisti Francesco Totti e Ilary Blasi hanno inteso glorificare Madame Coco battezzando Chanel la loro secondogenita, mentre John Elkann e Lavinia Borromeo hanno chiamato Oceano il loro primogenito e Flavio Briatore ed Elisabetta Gregoraci non hanno lasciato ma raddoppiato con Nathan Falco.

Ultime in Gossip
News correlate