Cronaca Italiana
venerdì, 10 Aprile 2015

Strage al Tribunale di Milano, imputato uccide 3 persone

di Alessandro Cona
"Volevo vendicarmi di chi mi ha rovinato", ha detto alle forze dell'ordine dopo l'arresto.
MILANO - Claudio Giardiello, 57 anni, imputato per bancarotta fraudolenta,  ha provocato una strage sparando 13 colpi all'interno del Tribunale di Milano e uccidendo tre persone: il giudice fallimentare Fernando Ciampi, l’avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani e Giorgio Erba, 60, coimputato dell’assassino. L'uomo è stato arrestato dopo una fuga di un'ora nei pressi di Vimercate.

"Volevo vendicarmi di chi mi ha rovinato", ha detto dopo l'arresto alle forze dell'ordine.

L’uomo è entrato al Tribunale eludendo i controlli grazie a un falso tesserino. Grazie a questo, quindi, è riuscito a entrare armato. Dopo la sparatoria, è fuggito a bordo di uno scooter.

Ultime in Cronaca Italiana
News correlate