Cronaca estera
martedì, 21 Aprile 2015

Dio salvi la regina: Elisabetta II compie 89 anni

di Simona Foti
Non era nata per essere regina, incarna da 60 anni il simbolo della monarchia.
LONDRA - La bambina che venne al mondo nel quartiere londinese di Mayfair il 21 aprile 1926 era destinata a una tranquilla esistenza da membro della famiglia reale britannica: buone scuole, ottimi amici, nessuna responsabilità, perché era figlia del secondogenito del re Giorgio V ed era una femmina. Ma quando nel 1936 suo zio, Edoardo VIII, abdicò al trono per sposare Wallis Simpson e suo padre divenne re con il nome di Giorgio VI, la piccola Elisabetta Windsor dalla pelle di porcellana e dal sorriso aperto diventò l'erede al trono del Regno Unito di Gran Bretagna, una monarchia  millenaria. Non era nata per essere regina ma da quando lo è diventata, nel 1952, ha incarnato l'immagine stessa della monarchia.

Nel corso dei suoi 62 - finora - anni di regno ha visto sfilare 13 primi ministri britannici, da Winston Churchill a Margaret Thatcher a Tony Blair, ha affrontato il divorzio del figlio Carlo dalla principessa Diana, cui ha reso omaggio alla sua morte concedendo funerali quasi di stato con bandiera a mezz'asta su Buckingham Palace, ha visto nascere tanti nipoti e ne ha visti sposarsi due, Zara e William, che un giorno diventerà re e che sta per darle il terzo pronipote.

Si è anche distinta per stile: classici e incofondibili i suoi soprabiti con cappello in tinta, spesso nelle sfumature pastello, in ogni caso colori che la rendessero ben distinguibile, perché in caso di pericolo la regina va indiduata subito e portata in salvo. Perché è vero, Dio salvi la regina, ma in casi estremi ci devono pensare gli uomini!

 

 

Ultime in Cronaca estera
News correlate