Cinema e TV
mercoledì, 30 Marzo 2016

Le regole del delitto perfetto: parla Shonda Rhimes

di Redazione
È la sceneggiatrice regina di Hollywwod, ha creato anche Grey's Anatomy e Scandal.
Le regole del delitto perfetto
Le regole del delitto perfetto è una storia nata dalla mente di Shonda Rimes. Un personaggio non di poco conto in questi tempi fatti di serie televisive, visto che oltre alla serie tv che vede Annalise Keating come eroina, ha creato anche Scandal e soprattutto Grey’s Anatomy.

In occasione della pubblicazione italiana del suo nuovo libro, L’anno del sì - Non avere paura, vivi con gioia e diventa la tua persona, Vanity Fair l’ha contattata per regalare ai fan alcuni aspetti inediti dell’artista.

GUARDA ANCHE: VIOLA DAVIS È UNA MAMMA DA OSCAR



“Lo scopo e il modo di usare i social media è diverso per diversi tipi di persone. Per quelli come me sono un mezzo di comunicazione, per diffondere prodotti televisivi. Per qualcuno che vive in un paesello sperduto dell’Ohio sono un modo per essere informati e connessi con il resto del mondo, per un popolo che vive in un Paese senza libertà d’opinione, ecco, lì sì, forse, possono diventare lo strumento di un movimento”, ha dichiarato la sceneggiatrice originaria di Chicago.

Dopo tanta televisione, la tentazione di approdare al cinema potrebbe essere forte, ma non per la Rhimes: “Il cinema è diventato un’industria basata sulla paura. Se non incassi 100 milioni di dollari in due giorni, sei morto. Quindi si ripetono sempre le stesse storie. Esclusa una minuscola fetta di cinema indipendente, la creatività è costretta ad adeguarsi a questo tipo di paure”.

GUARDA IL VIDEO: DA GREY'S ANATOMY ALLE PASSERELLE DI MILANO


Loading the player...
Video di Chiara De Luca


 

 
Ultime in Cinema e TV
News correlate
Per continuare a navigare sul sito, in seguito al nuovo regolamento sulla privacy (GDPR), ti chiediamo di consentire l'uso di cookie e tecnologie similari, al fine di personalizzare la tua user experience. Visita la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più.