Musica
martedì, 31 maggio 2016

Alessandra Amoroso: un live a colori

di Antonio Palmentieri
Un concerto d’amore e da vedere, dove l’emozione regna sovrana per l’intero spettacolo.


(KIKA) - MILANO – Matura, allegra e solare: è apparsa così ai miei occhi Alessandra Amoroso, a Milano per il suo Vivere A Colori tour 2016. Al Forum di Assago, dove si è tenuto il concerto, sold out nelle date di Roma e Milano.

“Sono otto anni che facciamo questo percorso insieme e siamo cresciuti tutti quanti insieme – queste le parole della cantante sul palco - sono felice di poter cantare in questo disco la gioia e l’amore e di poterlo ballare insieme, sono felice di poter vivere e condividere la mia vita con voi, siamo una grande famiglia, una big family”.

Tutti aspettano di sentirla, di cantare con lei. Così il pubblico, la sua big family, è andato in delirio fino dalla prima canzone. Un concerto d’amore e da vedere, dove l’emozione regna sovrana per l’intero spettacolo consacrando la Amoroso a una delle migliori performer d’Italia.

Ventitrè tracce, uno spettacolo ricco di colori che porterà la cantante in giro per l’Italia con oltre quindici date live. Uno spettacolo da godersi in dolce compagnia: “Ai primi posti in classifica magari ci possono essere tutti, ma è nel cuore della gente che è difficile starci dentro”.



È cresciuta tanto quella ragazzina che nel 2009 ha vinto Amici, il talent show più seguito d’Italia. Dopo il concerto, l’ho incontrata per chiederle qualche curiosità. Ecco cosa mi ha raccontato:

“È molto facile stare al primo posto, magari componi una hit che ti fa scendere e salire. Con questo tour ho voluto dare alla gente la possibilità di vedermi in modo diverso, quella Sandrina che loro conoscono, però tanti altri no. Ho sempre cantato canzoni con un amore malinconico ma Alessandra non è solo, quello ma tanto altro. Ultimamente vedo che è più facile odiare e giudicare che amare una persona, preferisco dare messaggi positivi. La vita con l’amore è la cosa più bella che c’è”.

Quanto ti sei divertita a rivoluzionare i tuoi brani durante il concerto?

“TANTO!!! Sono felice perché, non mi vergogno a dirlo, per la prima volta c’ero, c’ero in tutto quello che avete visto, sentito e respirato. Ci abbiamo lavorato tanto, sempre con la voglia di fare, è stato un bel lavoro di gruppo e ne sono orgogliosa. Sono troppo felice, sprizzo amore da tutti i pori”.

Com’è stato preparare questo tour?

“Ho lavorato con il mio produttore e i miei maestri Pino Perris e Davide Aru. Ho sentito la necessità di cambiare alcuni arrangiamenti sia sui pezzi storici che sui pezzi di questo ultimo disco. Ho voluto rinnovare i miei brani con la mia musica anche su alcuni classici del mio repertorio come Immobile o Stupida. Amo cantare e voglio solo cantare e fare il mio mestiere”.

Cosa ti ha dato il pubblico stasera?

È difficile spiegare quello che mi hanno dato stasera e che continuano a darmi da otto anni. Io ho un pubblico speciale e spero che ve ne siate accorti questa sera. Ogni giorno mi rendo conto che questa cosa cresce sempre di più ed è troppo bello, è la cosa più bella che ci sia in questo lavoro è cantare ed avere così tanto amore”.

San Siro? Credi di poterci arrivare un giorno?

Me lo auguro anche io, mi piacerebbe tanto perché sarebbe una cosa bellissima, per me e per la mia big family. Tutto quello che ho costruito in questi otto anni lo devo grazie ai miei fan. Sono la mia energia quotidiana”.  

 GUARDA IL VIDEO DELLA SERATA

Loading the player...
Video di W_01


 

Tornando a noi, quante ore al giorno ti alleni? Svelami il tuo segreto

“Mi alleno un po’, circa trenta minuti al giorno con un allenamento in circuito, con addominali e squot. In più faccio un training di resistenza fisica con il diaframma”.

Quando sei in tour non è facile vero?

“Beh soprattutto quando sono stata in Messico: lì ho mangiato di tutto senza pensare alla linea”.

A proposito di Messico, com’è andata la tua esperienza in America Latina?

“Grandiosa, mi ha cambiata dentro. Sentire che dall’altra parte del Mondo si è tanto apprezzati è veramente bello. Lì le persone hanno poco ma sono felici e mi hanno insegnato tanto”.

Un aneddoto carino successo lì?

“Ero ospite in una radio (inizia a ridere) arriva una telefonata, ero emozionata perché dovevo parlare in spagnolo e invece sento: si a’vita mia, si a’vita mia”.

Un napoletano lì?

“Siii, loro arrivano dove nessuno arriverebbe, sono fantastici”.

Sei consapevole che il tuo brano Vivere A Colori sarà la colonna sonora dell’estate?

“Oh mamma, magari! Quest’estate compirò trent’anni, sono emozionata e quindi sarebbe bellissimo poterli festeggiare così”.



SCALETTA:

1 - Stupendo fino a qui

2 - Estranei a partire da ieri

3 - Senza nuvole

4 - Stupida

5 - L'unica cosa da fare

6- Fuoco d'artificio

7 - La vita in un anno

8 - Amore puro

9  -Non devi perdermi

10 - Ti aspetto

11 - Fidati ancora di me

12 - Me siento sola

13 - Appartenente

14 - Difendimi sempre

15 - Immobile

16 - Nel tuo disordine

17 - È vero che vuoi restare

18 - Sul ciglio senza far rumore

19 - Bellezza incanto e nostalgia

20 - Se il mondo ha il nostro volto

21 - Vivere a colori

Special track:

22 - Il mio stato di felicità

23 - Comunque andare

 

Ecco le prossime date del Vivere A colori tour:

07 ottobre 2016 Napoli, Palapartenope

08 ottobre 2016 Napoli, Palapartenope

10 ottobre 2016 Firenze, Nelson Mandela Forum

11 ottobre 2016  Milano, Mediolanum Forum

13 ottobre 2016 Torino, Pala Alpitour

15 ottobre 2016 Roma, Palalottomatica

18 ottobre 2016 Bari, Pala Florio

21 ottobre 2016 Acireale, Pal’Art Hotel

27 ottobre 2016 Bologna, Unipol Arena

29 ottobre 2016 Padova, Kioene Arena

Ore 24:00, Io e Alessandra

Ultime in Musica
News correlate
Per continuare a navigare sul sito, in seguito al nuovo regolamento sulla privacy (GDPR), ti chiediamo di consentire l'uso di cookie e tecnologie similari, al fine di personalizzare la tua user experience. Visita la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più.