Moda
giovedì, 17 Giugno 2021

Personal stylist: un’immagine alla portata di tutti

di Redazione
L’abito non fa il monaco, dice il detto. Sì, ma ne siamo davvero sicuri?


L’abito non fa il monaco, dice il detto. Sì, ma ne siamo davvero sicuri? Oggi possiamo affermare che lo stile fa la persona, nel senso che esprime chi siamo ma anche il modo in cui vogliamo porci nei confronti del mondo. In una società dove l’immagine è importante non solo per un fattore estetico ma soprattutto per vivere al meglio la propria identità sarebbe un vero peccato non approfittare di figure professionali specializzate, come Paola Farina Styling, una volta riservate alle celebrities e oggi alla portata di tutti. Perché imparare a vestirsi esprimendo la propria personalità è un modo più consapevole di stare al mondo. E le donne, che spesso hanno problemi di autostima, imparando a valorizzarsi attraverso lo stile hanno un’occasione per sentirsi padrone dei propri mezzi, mettendo a frutto il loro potenziale.

 

Cosa vuol dire avere stile


Non necessariamente essere alla moda, anzi. Sebbene vengano usati spesso come sinonimi, moda e stile indicano aspetti diversi. La moda è un linguaggio attraverso cui comunichiamo agli altri. Lo stile è quel modo specifico che una persona ha di comunicare agli altri e rispecchia il suo modo di affacciarsi sul mondo. Avere stile è un’arte. Possiamo dire, metaforicamente, che non basta essere un madrelingua per poter affermare di parlare correttamente una lingua. Ecco, così è con lo stile. Ecco perché è importante studiare. La personal stylist è quella figura che si occupa dello stile e della sua costruzione in una persona.

 

Una persona può essere alla moda, ma non avere stile. Perché la moda è ciò che è di tendenza in un determinato periodo e quindi è in continuo cambiamento: c’è forse qualcuno che è in grado di fermare l’arte e gli artisti? La moda è così: propone, fornisce spunti e idee. Se poi questi fanno parte del nostro stile è un altro paio di maniche.


Il lavoro della personal stylist


Come abbiamo accennato, la personal stylist lavora sullo stile della persona. Questo non significa che non debba essere aggiornata sulle ultime tendenze in fatto di moda, anzi, dovrà essere un’attenta osservatrice di quello che gli stilisti propongono e hanno proposto nel corso degli anni. Il suo obiettivo è creare uno stile in cui la persona si senta semplicemente sé stessa e quindi capace di adattarsi al tempo.

 

Spesso il termine stylist viene associato a quello di consulente di immagine che è, invece, una figura che lavora prettamente sul modo di presentarsi della persona e quindi su tutti gli aspetti di comunicazione non verbale: non solo il modo di vestirsi, ma anche ad esempio aspetti inerenti all’etichetta, il trucco, l’acconciatura, ecc. ecc. Una personal stylist avrà come obiettivo la creazione di un look che renda il suo cliente indimenticabile, per ottenere il cosiddetto “effetto wow!”, con tanto di punto esclamativo! Certo, farà un’analisi della struttura fisica della persona ma ancora di più lavorerà sui colori: la pittura ci insegna che per venire bene in un ritratto l’accostamento cromatico è tutto e una personal stylist lo sa bene.

 

Una personal stylist può essere preziosa sia in caso di un evento, sia per fare un percorso su di sé: curare il proprio stile significa fare un qualcosa per stare bene, un po’ come il mantenersi in forma o mangiare sano. Per questo motivo una personal stylist si impegnerà non a farci sentire diverse ma noi stesse al quadrato.

Un valore aggiunto


La personal stylist può offrire, oltre a quelli prettamente inerenti allo styling, servizi aggiuntivi. Ad esempio la consulenza d’immagine, ma non solo. Molto apprezzato è la possibilità di sistemare il proprio guardaroba. Non si tratta semplicemente di mettere a posto, anzi, ma di capire cosa tenere e cosa no per esprimere  il proprio stile. Con il risultato di avere un armadio pronto e piacevole da vivere per tutte le occasioni.

 

Una personal stylist può infine anche essere una personal shopper e quindi pensare lei a scegliere e comprare i capi di abbigliamento più adatti. Perché sì, è sempre l’espressione di uno stile personale a guidare in tutte le decisioni. Domanda: è una figura che va bene solo per le celebrities? Assolutamente no: dovrebbe essere basilare per qualsiasi persona. Si può anche pensare di alzarsi dal letto e mettere la prima cosa che capita. Ma se quella prima cosa ha stile, il risultato sarà wow! Per fare questo ci vuole tempo, passione, competenza. Ci vuole una personal stylist a 360°.
Ultime in Moda
News correlate