Curiosità
venerdì, 17 Giugno 2022

Gli hobby più strani delle star di Hollywood

di Redazione
Da Jennifer Lopez a Tom Cruise, da Demi Moore a George Clooney
n gergo comune, si intendono per 'strane abitudini' tutti quei passatempi reiterati e protratti nel tempo, in modo cadenzato e regolare, che però hanno come oggetto comportamenti inusuali, inconsueti rispetto alla società e alle credenze delle persone. Sono chiamati anche 'hobby', o al plurale 'hobbies', e nessuno può dirsi senza.

Sono fondamentali nelle nostre vite, poiché sono inclini alle nostre passioni, aiutandoci a coltivarle, ma soprattutto, ci mantengono rilassati e capaci di affrontare la routine quotidiana, altrimenti insostenibile. Facendo queste premesse, se tutti hanno qualche 'hobby strano', nessuno esente, anche i più famosi li hanno? E quanti ne hanno? Quali sono le vere stranezze nel cassetto delle star di Hollywood?
 
Gli hobby più strani delle star di Hollywood
Nel corso della storia dello 'Star System', si sono susseguite tantissime figure, spesso controverse, che avevano abitudini e hobby veramente particolari.
Molte volte erano il frutto della loro condizione di famosi, che li portava a eccessi e stranezze quasi al limite del verosimile. Essere famosi infatti, è una condizione privilegiata che però presenta sia lati positivi che negativi, allo stesso tempo.
Sicuramente, questi 'lati nascosti' dei più famosi, ci fanno comprendere come possa essere difficile destreggiarsi in quel mondo così dorato, che comunque, rimane pieno di insidie.
Alcuni degli esempi più eclatanti dell'ultimo decennio:
Tom Cruise e l'Uguisu No Sun
 
Anche Tom è stato contagiato da questa 'strana abitudine di bellezza', che consiste nell'applicare sul viso copiose dosi di guano di usignolo orientale, una particolare tipologia di uccello di piccola taglia, diffuso soprattutto nel Giappone centro-meridionale.
Ma perché utilizzare proprio gli escrementi di questo piccolo abitante dei cespugli?

Si pensa infatti, che questo processo, se fatto correttamente, porti ad avere una pelle elastica e sempre morbida, immutabile rispetto al tempo che passa.
Sarà questa la sua formula di eterna giovinezza? 
Le star di Hollywood e il casinò
Tra le star più amate, che non negano la loro inclinazione nel frequentare luoghi simili, si possono ricordare importanti nomi quali: Robert De Niro, Matt Damon, Eva Longoria, Jennifer Lopez e Cameron Diaz
 
A onor di cronaca, sembra che questi famosi siano proprio 'addicted' per i casinò, alcuni dei quali, sono di proprietà di molti di essi, di cui sono veramente degli habitué. Tra le Star più famose che sono state beccate nottetempo al casinò a giocare alle slot machine o al tavolo verde, c'è il nome del compianto Sean Connery, che aveva fatto del suo James Bond, non solo un personaggio iconico, ma proprio uno stile di vita a tutto tondo.
 
Tuttavia, è bene precisare che il gioco d'azzardo deve essere portato avanti in maniera consapevole e nel modo giusto, per non incorrere in veri e propri vizi, che potrebbero creare dipendenze veramente gravi e decisamente poco salutari per chiunque ne sia coinvolto, star di Hollywood incluse.
Demi Moore e le sanguisughe
Anche Demi non è esente da 'strane abitudini'. Soldato Jane negli ultimi anni infatti, per mantenersi fresca e bella, ha optato anch'essa per una pratica estetica, veramente 'particolare'. Si direbbe un 'hobby quasi medievale', che utilizza l'azione delle sanguisughe come aiuto nel mantenere la pelle fresca e senza rughe.


 
George Clooney e i suoi liquori
George non è solo un amante del buon caffè, ma anche dei liquori, di cui colleziona le bottiglie più rare e ricercate sul mercato. Spesso si rifugia nella sua 'stanza privata' dove ama degustarli in santa pace, lontano da tutto e tutti, immergendosi nel relax e nella contemplazione.
E come non biasimarlo? Tutti vorremmo avere questi privilegi dopo una faticosa giornata di lavoro.


 
Sandra Bullock e la crema per le emorroidi
E che dire di questo strano 'hobby' di Sandra Bullock? La nostra attrice, ama usare crema per emorroidi nella cura del proprio viso, sostenendo che la sua applicazione riduca rossori e gonfiore alle palpebre, eliminando le fastidiosissime borse sotto gli occhi.
 


Charlize Theron e la mania dell'ordine
Per sua ammissione, Charlize confessa di avere un problema con l'ordine e la pulizia, considerandosi una vera e propria malata di pulito.
Avendo sviluppato il DOC anni or sono, ora ha come hobby, quello di prendersi intere giornate per pulire e rassettare casa, anche più volte al giorno, per sentirsi a suo dire: 'rilassata e in pace con se stessa'.
 

 


Tom Hanks e le sue macchine da scrivere
Il buon Tom Hanks invece, si può annoverare come un collezionista compulsivo di macchine da scrivere.
Adora andare alla ricerca di vecchi reperti storici di cui non può fare veramente a meno, trovandosi a frequentare i mercatini più umili per accaparrarsi i pezzi migliori.


 
Russell Crowe, il 'gladiatore' che sferruzza a maglia
Ebbene sì, l' attore che ha saputo dare il volto al generale 'Massimo Decimo Meridio', ha un 'hobby' che stona decisamente con l'epicità del suo personaggio.
Infatti, non è mistero che proprio durante i set, tra una pausa e l'altra, il buon Russell, ami lavorare a maglia e sferruzzare come una vera nonnina.


 
Bradley Cooper e la pasta fatta in casa.
E che dire di Bradley Cooper? Chi l'avrebbe mai detto che fosse un vero e proprio fanatico della pasta fatta in casa?
É proprio così invece, questo hobby non così comune per un attore famoso, è considerato il suo pallino fisso.
Lo stesso Cooper dice di se stesso di essere una 'moderna sfoglina', tanto da regalare ai propri conoscenti chili e chili della sua pasta fatta a mano.
Non tutte le star però, hanno abitudini e passatempi così strani, infatti, alcuni prediligono hobby molto più 'normali' e sicuramente meno trasgressivi. Ma quali sono allora?
Come già ampiamente descritto, tutti noi abbiamo hobby o abitudini particolari, che spesso ricerchiamo negli altri, per sentirci 'meno soli' o perlomeno 'capiti' nelle nostre manie e stranezze. Sapere che anche i VIP ne hanno, ci pone quasi al loro livello, vedendoli in una ottica reale, sicuramente più umana e meno patinata, come se fossero raggiungibili.
In un certo senso, viene posta la possibilità anche per le persone 'normali' di avere qualcosa in comune con il proprio mito, sfatando qualsiasi leggenda sulla loro superiorità rispetto a una società di massa come la nostra. Pensare infatti, che anche loro abbiano dei punti deboli o delle passioni nascoste, è un motore sociale non indifferente, perché ci fà capire come tutti, nella nostra realtà, siamo uguali di fronte a noi stessi e simili rispetto agli altri, anche i più famosi, nessuno escluso.