domenica, 21 Settembre 2014

Alessandra e le altre: la bellezza è a Milano per l’amfAR

di Massimo Rosi
Parata di stelle sul black carpet dell'evento durante la settimana della moda milanese.
MILANO - Heidi Klum, Alessandra Ambrosio, Rosario Dawson, Toni Garrn, Bella Thorne, Bar Refaeli e tantissime altre bellezze internazionali hanno aggiunto una caratura maggiore al carico di fascino in scena in questi giorni nella capitale meneghina.

Al gala dell'amfAR c'erano proprio tutte, con abiti spettacolari, anche le celebrità italiane del mondo della moda, a partire da Margherita Missoni e Eva Cavalli per finire a Chiara Ferragni, e dello spettacolo in generale, con Isabella Ferrari, Claudia Galanti e Eleonora Berlusconi. La Garrn, attualmente fidanzata con Leonardo DiCaprio, e la Refaeli, sua ex, hanno condiviso lo stesso tappeto senza problemi.

Il gala in black-tie, sponsorizzato da Bulgari e Mercedes-Benz, è tornato allo storico La Permanente con cocktail, cena, un’asta in diretta e una speciale esibizione della leggendaria cantante ed icona di stile Grace Jones.

Durante l’amfAR il presidente e direttore creativo di Moncler Group, Remo Ruffini è stato onorato con l’amfAR’s Award of Courage per il suo impegno personale nella lotta contro l’AIDS e per e per la sua leadership nel generare un valido supporto aziendale all’amfAR da parte del marchio.

Nel corso degli anni la comunità della moda italiana è stata d’esempio nel suo supporto all’amfAR: le maison made in Italy sono state fra le prime a sostenere le campagne di raccolta fondi di maggior successo della Fondazione.

Fino dal primo evento internazionale di beneficenza dell’amfAR, tenutosi durante il Festival di Cannes 1993 e presieduto da Elizabeth Taylor, i gala internazionali della Fondazione, tra cui New York, Venezia, Milano e Roma, sono divenuti alcuni degli eventi charity di alto profilo piu attesi al mondo e hanno aiutato a raccogliere fondi milionari per i programmi di ricerca sull’AIDS.

Ultime in Gallerie
News correlate