Cronaca
giovedì, 15 febbraio 2018

Strage in Florida: gli appelli social delle star contro le armi

È la 18esima sparatoria in una scuola americana dall'inizio dell'anno 2018.
Loading the player...

(KIKA) - PARKLAND - FLORIDA - Con 17 morti la strage nella Marjory Stoneman Douglas High School della Florida è una delle più gravi degli ultimi anni negli Stati Uniti. Questa volta a premere il grilletto è stato Nikolas Cruz, 19 anni, studente che era stato espulso da quello stesso istituto.
Si tratta inoltre della 18esima sparatoria in una scuola americana dall’inizio dell’anno, una tragedia tutta americana che Barack Obama aveva tentato di combattere proponendo un maggiore controllo sulla circolazione delle armi, politica che invece Donald Trump, come è noto, ha sempre contrastato.

E il tema è tornato di nuovo all’ordine dei giorno: molte le celebrity che hanno deciso di insistere affinché la legge venga cambiata: da Kim Kardashian che ha chiesto al Congresso di proteggere gli americani da questa violenza senza senso, a Ellen De Generes.

E poi ancora Reese Witherspoon, che ha insistito scrivendo “ Ora è davvero troppo, dobbiamo fare di più”.

GUARDA ANCHE: Trump Presidente: le reazioni delle star

Queste invece le parole di Donald Trump: “ Le mie preghiere e le mie condoglianze alle famiglie delle vittime della terribile sparatoria in Florida. Nessun bambini, insegnante e nessun altro dovrebbe mai sentirsi insicuro in una scuola americana.

Non è chiaro però se il presidente americano avrà intenzione di ricredersi circa la legge sulle armi.

 

Ultimi in video in Cronaca
Ultimi eventi in Cronaca