Visti per voi
 
Il film aprirà Cannes. Negli Usa ha incassato 60 milioni di dollari in un weekend
New York 1922: il ritmo della città è cambiato radicalmente, i palazzi sono più alti, le feste più sfarzose, la morale più libera e i liquori più scadenti, l'irrequietezza rasenta l'isteria. E' l'inizio, perfetto per quegli 'anni ruggenti', del Grande Gatsby di Baz Lurhmann, che  questo fine settimana è arrivato nelle sale statunitensi e che, in Europa, debutterà fra qualche giorno a Cannes.  Il film non è stato accolto benissimo dalla critica americana che non gli perdona soprattutto certi allontanamenti dal romanzo con cui, nel 1925, Francis Scott Fitzgerald dipinse con straordinaria lungimiranza la società americana che dal proibizionismo fu affetta e cambiata, sino a vivere in un tripudio di sogno, finzione e forzata allegria che di colpo finì, con il drammatico risveglio rappresentato dal crack economico del 1929.

Una corsa sull’otto volante. Così era la società di allora e così è, almeno nella prima parte, il film di Luhrmann (il regista di Moulin Rouge e Australia): un tripudio di colori,  suoni,  velocità, stravaganze in 3D,  con una colonna sonora davvero particolare, prodotta dal rapper rapper Jay-Z che del jazz di quegli anni ha solo qualche nota di sottofondo.

Nonostante le bacchettate della critica il film piace al pubblico.  Venerdì infatti, primo giorno d’uscita negli USA,  era quasi impossibile trovare un biglietto per accedere alle tante sale che lo proiettavano e le stime parlano di un incasso di 60 milioni di dollari per il primo fine settimana.

Leonardo Di Caprio è un ottimo Gatsby,  mentre Tobey Maguire (il primo Spiderman) interpreta Nick Carraway. Carey Mulligan è Daisy, l’amore perduto di Gatsby. Con un budget che si vocifera intorno ai 130 milioni di dollari, Il Grande Gatsby segue la storia dell'aspirante scrittore Carraway che nella primavera del '22 conosce a New York il misterioso milionario Jay Gatsby che organizza feste sfarzose, nella speranza di avvicinare la donna amata in gioventù, Daisy (interpretata dalla Mulligan) , che nel frattempo ha sposato un uomo ricco e rozzo. Gatsby riconquisterà Daisy, ma un incidente d'auto darà una tragica svolta alle loro vite e New York e il mondo dei ricchi che vivono in modo spregiudicato, tra alcol, divertimenti e lusso sfrenato, ne sono  protagonisti quasi quanto gli attori.
Ultime in Visti per voi
News correlate
Per continuare a navigare sul sito, in seguito al nuovo regolamento sulla privacy (GDPR), ti chiediamo di consentire l'uso di cookie e tecnologie similari, al fine di personalizzare la tua user experience. Visita la nostra Informativa sulla privacy per saperne di più.